Gioco d’azzardo online, quali peculiarità


Accanto alle forme tradizionali di giochi d’azzardo negli ultimi anni si è assistito all’ingresso sul mercato e al rapidissimo espandersi del gioco d’azzardo praticato online su pc o altri device mobili. È un campo che solo recentemente ha iniziato ad essere oggetto di studio, vediamone alcune caratteristiche importanti.

L’offerta attuale di giochi online è imponente e in costante evoluzione. Vi sono veri e propri casinò online gestiti dai monopoli di stato o da compagnie private (spesso con tassazioni bassissime,) attivi senza sosta con un’ampia offerta di giochi, slot e lotterie, tavoli verdi virtuali, infinite possibilità di scommesse sportive su competizioni di tutto il mondo e di ogni livello agonistico, fino ad arrivare a siti dove si può scommettere sulla morte di un personaggio famoso nell’anno in corso, come cash4cadavers o betting exchanges (“punta e banca”) dove non è più il banco che fissa e raccoglie le scommesse ma il singolo utente che scommette contro altri utenti, il bookmaker offre solo la piattaforma per far incontrare tra loro gli utenti prendendo una commissione sulle vincite.

Il mercato del gioco d’azzardo online è in espansione in tutto il mondo, per nulla toccato dalla crisi economica, l’Italia è tra i primi posti al mondo con 15,4 miliardi di Euro raccolti nel 2012. Il volume d‘affari dei giochi online è oggi al primo posto dell‘e-commerce italiano, riuscendo nel 2012 a scalzare dal podio anche il settore dei viaggi online, per il 2013 la raccolta si stima intorno ai 18 miliardi, quasi il 35% del mercato globale di internet italiano. Per queste ragioni i grandi magnati dei casinò americani si sono uniti nella “Stop Internet Gambling”, una coalizione che denuncia i rischi del gioco online e si batte per vietarlo, con numerosi e onerosi interessi coinvolti.

Il gambling online si rivolge ad una fetta di mercato per lo più diversa dal gioco d’azzardo tradizionale, si rivela molto appetibile soprattutto per adolescenti e i giovani. Illusorie pubblicità che presentano il gambling come “sport” o “mestiere”, affascinanti testimonial come soubrette o calciatori famosi, lo sbarco di questi giochi anche sui principali social network, il sogno proibito di diventare un giocatore professionista e fare di questa “passione” un lavoro risolvendo per sempre i problemi economici sono tutti elementi che incentivano notevolmente l’attività di gioco.

Il gioco online ha certamente caratteristiche peculiari: anonimato, disponibilità ad ogni ora del giorno, possibilità di non maneggiare denaro “fisico” (percependo anche meno quanto si stia realmente perdendo), vantaggio del giocare comodamente a casa o tramite cellulare. Queste caratteristiche possono attirare una popolazione di giocatori diversa da quella tradizionale e favorire rapidamente l’instaurarsi di una dipendenza. Comfort, maggiore velocità e minori stimolazioni sensoriali potrebbero portare ad una ripetizione sempre più frequente dell’attività di gioco, favorendo inoltre illusioni di controllo sul gioco e sul risultato.

Questa tipologia di gioco predilige anche minor socialità rispetto a quella tradizionale. Esistono forum online riguardanti scommesse, poker o situati all’interno degli stessi siti di casinò online, dove è possibile scambiarsi opinioni, “tattiche vincenti” o formare piccoli sottogruppi con altri utenti coperti ciascuno dal proprio nickname, tuttavia sono circoli di “amici” ancora meno reali di quelli di una comune sala slot, con tutti i limiti della chat. Per determinate persone è proprio questa minor socialità e interazione uno dei fattori determinanti la scelta di questa tipologia di gioco .

Non bisogna dimenticare anche la folta schiera di esperti di marketing che lavora dietro i numerosi siti di scommesse e casinò online. Spesso infatti ci si dimentica che il web è come un grande centro commerciale dove ciascuno di noi è completamente immerso quando naviga, l’azzardo online non fa eccezione. Nel momento in cui un qualsiasi utente si iscrive ad un sito di scommesse/casinò verrà monitorato costantemente riguardo a importi scommessi, vincite e ingressi giornalieri. In seguito gli verranno proposte offerte studiate e confezionate su misura per lui, è il caso ad esempio dei vari bonus d’ingresso al momento dell’iscrizione (laddove quando utilizza i soldi di questi bonus il giocatore vince molto, quando comincia ad usare i propri vince meno), dei regali per “fidelizzare” i clienti migliori (penne, cene, biglietti per partite sportive) o delle frequenti mail in cui viene fatto notare: “manchi da tanto tempo, torna a trovarci!” o “abbiamo una nuova offerta per te, vieni a scoprirla!”, il cliente si può sentire quindi coccolato, compreso, ma anche ad un certo punto perseguitato e sfinito.

Riguardo al gioco inteso nel suo versante patologico secondo diversi studiosi tra i giocatori online ci sarebbero tassi di GAP (Gioco d’Azzardo Patologico) più elevati rispetto ai giocatori tradizionali. Seguendo la classica distinzione tra giocatori d’azione (il gioco gli permette di sentirsi in “azione”) e giocatori per fuga (il gioco permette di sfuggire da situazioni o sensazioni spiacevoli) è stato riscontrato come il secondo gruppo preferisca nettamente i giochi d’azzardo online rispetto ai tradizionali. I giocatori patologici online di un campione di un recente studio francese (Barrault e Varescon, 2013) sembrano avere profili di personalità diversi rispetto a giocatori patologici offline (caratterizzati dalla presenza di disturbi di personalità del cluster B, specialmente l’antisociale). La maggior parte dei soggetti del primo gruppo (online) presentava disturbi di personalità del cluster C (soprattutto disturbo evitante e ossessivo-compulsivo), molto simili ai profili di soggetti cyberdipendenti. I giocatori patologici online sembrerebbero costituire un sottogruppo con disagio sociale, sensibilità alle critiche, per cui il gioco sarebbe un mezzo grazie a cui raggiungere e mantenere l’isolamento, con una preoccupazione esagerata per i dettagli e con la minor interazione interpersonale possibile. Le loro caratteristiche personologiche si pongono dunque come fattore centrale per la scelta del gioco online e per il rapporto con esso.

Lo studio del gioco d’azzardo online è ancora agli albori, rappresenta un campo certamente nuovo, dinamico, stimolante, dove si intrecciano discipline diverse, dal marketing alla psicologia.

Autore: Martino Villa, Psicologo


Condividi questo articolo

 
     

L'autore - GocceDiPsicologia



Dott.sse Valentina Lombardi e Alessia Romanazzi. Psicologhe ideatrici e titolari del sito GocceDiPsicologia.

GocceDiPsicologia ha pubblicato 11 articoli su GocceDiPsicologia


Tag:, ,